Caricamento Eventi

Il corso si rivolge sia ai principianti che a coloro che desiderano aumentare le proprie capacità di padroneggiare le singole tecniche operative.
La contemporanea presenza dei due docenti Matteo Babbi e Mirna Montanari consentirà ai corsisti di essere introdotti attraverso percorsi individualizzati all’uso delle tecniche primarie dell’espressione artistica con matita, carboncino, pastelli, china, acquerelli, acrilico e ai più esperti di conquistare una maggiore disinvoltura espressiva.
Durante le lezioni verranno riprese e approfondite le esperienze dell’anno precedente e i nuovi iscritti riceveranno particolare attenzione per consentire a ciascuno di esprimere la propria creatività.

A conclusione del corso si prevede l’allestimento di una mostra collettiva.

Docenza:  Matteo Babbi e Mirna Montanari
Lezioni: 20
Giorno e orario: Giovedì ore 20:15 – 22:00
Modalità: In presenza e nel rispetto delle norme sanitarie previste all’avvio del corso
Costo IVA compresa: Soci di U.A …. Euro, Non soci € …. Euro
Sede del corso: Sala polivalente dell’Associazione Santa Caterina, via Cavour 2/E, Imola (BO)

Matteo Babbi

Nato nel 1986 a Cesena, dopo gli studi artistici all’Istituto d’Arte di Forlì e la laurea in Pittura all’Accademia di Belle Arti di Bologna, si è specializzato in Tecnologie dell’Informazione e della Comunicazione presso la Fondazione Fitstic di Bologna.
Attualmente lavora tra Cesena e Bologna come illustratore e pittore, è designer presso Tecnichemiste Design Studio e socio/cofondatore di Oscar Wings Indie Game House.
Continuamente alimentato dalla curiosità, Babbi per la sua ricerca fonde discipline diverse come illustrazione, pittura, scultura 3D e computer grafica.
Il sito personale.

Mirna Montanari

Mirna  vive a Imola e si diploma al magistero artistico dell’Istituto d’Arte di Faenza. Allieva di Dino Boschi, Angelo Biancini, Carlo Zauli, Alfonso Leoni, Alfonso Piancastelli. Abilitata all’insegnamento del disegno, ha svolto attività di designer in una industria ceramica dell’imolese e ora è docente di disegno per Università Aperta di Imola. Fa parte degli artisti figurativi romagnoli inseriti nel DOC (Centro di documentazione arti moderne e contemporanee di Romagna curato da Franco Bertoni) che ha sede presso la Fondazione Cassa di Risparmio di Imola. Ha curato le mostre collettive Arte Rosa. Espone in mostre personali e collettive dal 1992.