Caricamento Eventi
Questo evento è passato.

CORSO AVVIATO
Per iscrizioni alle prossime lezioni rivolgersi alla segreteria di Università Aperta 0542 27373

In particolare abbiamo raggiunto il numero massimo di iscrizioni gratuite per gli studenti delle scuole superiori: gli  interessati possono telefonare  per inserirsi in lista di attesa nel caso ci siano rinunce.

Il corso di Geopolitica giunge alla sua nona edizione e si caratterizza nell’anno della pandemia per la presenza di voci nuove, Pino Arlacchi e Alessandro Politi, che affiancano gli interventi ormai consolidati, dal direttore di Limes Lucio Caracciolo all’economista Emiliano Brancaccio, all’esperto di cybersecurity Francesco Galofaro, con la chiusura affidata al coordinatore Demostenes Floros. Al centro della riflessione il tema del Covid, sviluppato secondo i diversi punti di vista di ciascun relatore, con l’obiettivo di suscitare una riflessione approfondita sui caratteri e sulle ricadute globali di un evento che ha catturato l’attenzione degli studiosi di ogni disciplina.

21 ottobre 2020, Prof. Emiliano Brancaccio, Università del Sannio: Catastrofe o rivoluzione;
18 novembre 2020, Prof. Lucio Caracciolo, Università LUISS: L’Italia nell’Europa virata: perchè il mare è il nostro primo fronte;
27 gennaio 2021, Dott. Alessandro Politi, NATO Defense College Foundation: Geopolitica della fine di un ordine;
24 febbraio 2021, Prof. Pino Arlacchi, già Sottosegretario Generale delle Nazioni Unite: Venezuela, Stati Uniti e mafie finanziarie;
24 marzo 2021, Prof. Francesco Galofaro, Politecnico di Torino: Immuni? Le App di tracciamento del contagio;
14 aprile 2021; Dott. Demostenes Floros, Università di Bologna: La strategia italiana per l’idrogeno.

Coordinamento: Demostenes Floros
Lezioni: 6
Giorno e orario: mercoledì, ore 20.00-21.30
Modalità: Video-conferenza (Meet) + registrazione delle lezioni disponibili su Classroom
Costo IVA compresa: Soci di U.A. e 100,00 Non soci e 110,00

Demostenes Floros

Analista geopolitico ed economico. E’ docente a contratto presso il Master in Relazioni Internazionali d’Impresa Italia-Russia, dell’Università di Bologna Alma Mater, oltre ad essere responsabile e docente del nono corso di Geopolitica istituito presso l’Università Aperta di Imola (Bologna). E’ stato responsabile geopolitico di NE-Nomisma Energia (2008-11) ed ha collaborato con Abo www.abo.net e la rivista WE-World Energy editi da ENI (2015-19) e con il sito www.limesonline.com (2012-17) e la rivista di geopolitica Limes (2011-16). Tra le sue collaborazioni: Energy International Risk Assessment EIRA (2014-17), Blue Fuel (2013-16), www.oilprice.com (2016). Dal 2019, è Senior Energy Economist presso il CER-Centro Europa Ricerche, www.centroeuroparicerche.it/. Nel febbraio 2020, ha pubblicato il saggio: Guerra e Pace dell’Energia. La strategia per il gas naturale dell’Italia tra Federazione russa e Nato. Prefazione di Lucio Caracciolo. Postfazione del Generale Giuseppe Cucchi. Diarkos Editore, pg. 297, 2020. E’ stato Consigliere Economico del Consolato Onorario della Federazione Russa in Bologna (2016-17). Demostenes Floros è nato il 5 maggio 1976 a Medicina (Bologna), Italia.

Articolazione del corso e descrizione delle lezioni:

21 ottobre 2020, Prof. Emiliano Brancaccio, Università del Sannio: Catastrofe o rivoluzione;
18 novembre 2020, Prof. Lucio Caracciolo, Università LUISS: L’Italia nell’Europa virata: perchè il mare è il nostro primo fronte;
27 gennaio 2021, Dott. Alessandro Politi, NATO Defense College Foundation: Geopolitica della fine di un ordine;
24 febbraio 2021, Prof. Pino Arlacchi, già Sottosegretario Generale delle Nazioni Unite: Venezuela, Stati Uniti e mafie finanziarie;
24 marzo 2021, Prof. Francesco Galofaro, Politecnico di Torino: Immuni? Le App di tracciamento del contagio;
14 aprile 2021; Dott. Demostenes Floros, Università di Bologna: La strategia italiana per l’idrogeno.