I marmi di Torlonia commentati dalla Prof.ssa Annamaria Riccomini

Martedì 8 giugno 2021 – ore 20.30
in diretta sul nostro canale Youtube

A questo link

I marmi Torlonia. Collezionare capolavori inaugura, con la prima tappa del tour mondiale a Roma, la nuova sede espositiva dei Musei Capitolini di Roma Capitale a Villa Caffarelli, tornati all’originario splendore grazie all’impegno della Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali.

La vicenda del Museo Torlonia alla Lungara (fondato dal principe Alessandro Torlonia nel 1875), si inserisce con eccezionale rilevanza. La Collezione Torlonia, che conta 620 pezzi eccezionalmente catalogati nel 1881, in testi e fototipie, da Pietro Ercole Visconti è infatti l’esito di una lunga serie di acquisizioni e di alcuni significativi spostamenti di sculture fra le varie residenze della famiglia. E’ pertanto questo uno spaccato altamente rappresentativo e privilegiato della storia del collezionismo di antichità in Roma dal XV al XIX secolo. Le sculture in mostra non sono solo insigni esempi di scultura antica (busti, rilievi, statue, sarcofagi ed elementi decorativi), ma anche il riflesso di un processo culturale – gli inizi del collezionismo di antichità e il passaggio dalla collezione al Museo – di fondamentale importanza: un processo in cui Roma e l’Italia hanno avuto un primato incontestabile.