Caricamento Eventi

Quando l’arte si colora di giallo e di avventura, arte e mistero vanno a braccetto.

Quella tra opere d’arte e letteratura è una liaison perfetta e “pericolosa” insieme in cui la componente del mistero e della ricerca di una soluzione stimola la curiosità del lettore. I furti, i ritrovamenti, le attribuzioni, la fine misteriosa di committenti e artisti sono diventati, in più occasioni, il perno di romanzi o di celebri suggestioni letterarie assieme a intrighi, omicidi, travagli interiori e storie d’amore senza tempo. Il potere evocativo dell’arte, la sua portata metaforica e il suo essere oggetto di pregio inestimabile hanno alimentato la fantasia di autori di ogni latitudine, con clamorosi casi di popolarità letteraria … e di rinnovato interesse artistico.

La lettura di alcune parti dei romanzi sarà affiancata dalle corrispettive immagini delle opere d’arte inquadrate nel loro contesto storico-artistico

Docenza: Lea Marzocchi
Lezioni: 4
Giorno e orario: Mercoledì, ore 16:00 – 17:30; inizio 4/05/2022
Modalità:  In presenza e nel rispetto delle norme sanitarie previste all’avvio del corso
Costo IVA compresa: Soci di U.A € 70,00; Non soci € 80,00
Sede del corso: Aula UA, Piazza Gramsci 21 – Imola

Lea Marzocchi

Laurea in Filosofia con una tesi in estetica di Letteratura artistica, Scuola di specializzazione in Storia dell’arte medievale e moderna (biennale) con tesi su Alessandro della Nave.
Già insegnante di Lettere al liceo scientifico Alberghetti di Imola, ha tenuto diversi corsi per Università Aperta, ha collaborato al Dizionario biografico degli Italiani della Treccani, pubblica articoli per la rivista UA3p e per il Sabato sera.
In particolare due pubblicazioni su Carlo Cesare Malvasia e la pittura del Seicento bolognese, Contributi al volume La storia di Imola dai primi insediamenti all’ancien règime , pubblicazioni didattiche per il CIDRA e due fumetti su antifascismo e Resistenza nell’imolese, una pubblicazione sulla storia della scuola Alberghetti: Scuola, città e territorio, l’Alberghetti di Imola e consulenza storica per l’omonimo documentario.